IL POTASSIO NEGLI ALIMENTI

In quali alimenti si trova il potassio?

Il potassio è un minerale essenziale per la salute del nostro organismo: i suoi ioni sono indispensabili per la giusta trasmissione nervosa e un’equilibrata concentrazione di potassio nel sangue serve anche per assicurare alle cellule il giusto approvvigionamento di sostanze nutritive, e a favorire l’eliminazione di sostanze nocive.

Una mancanza di potassio, al contrario, può provocare disturbi cardiaci, debolezza e diminuzione del tono muscolare, crampi, stanchezza, stitichezza, disidratazione cellulare e formazione di edemi.

La dose dietetica consigliata per il potassio è di 3.000 mg/die sia per gli adulti sia per i bambini tra i 10 e i 18 anni. Per età inferiori si passa da dosi di 1.000 mg/die (fascia 1-2 anni) a dosi di 1.600 mg/die (fascia 6-9 anni).

L’unica fonte di potassio per il nostro organismo è la dieta ecco perché, per assumerne a sufficienza, è importante scegliere gli alimenti giusti.

Scopriamo quindi quali sono quelli più ricchi di tale minerale.

  1. Fagioli bianchi.

I fagioli bianchi possono essere considerati tra i legumi più ricchi di potassio. 100 grammi di fagioli bianchi lessati in acqua e senza sale forniscono al nostro organismo 561 milligrammi di potassio, corrispondente a circa il 16% della dose giornaliera raccomandata di tale minerale.

  1. Albicocche secche.

Le albicocche secche, che possono essere ottenute anche in maniera casalinga avvalendosi dell’essiccazione al sole, contengono ben 1126 milligrammi di potassio per ogni 100 grammi.

  1. Spinaci.

100 grammi di spinaci crudi contengono 558 milligrammi di potassio. Per quanto riguarda gli spinaci cotti, invece, la quantità di potassio scende a 466 milligrammi.

  1. Patate.

A differenza degli spinaci, le patate possono essere consumate solamente cotte. Per approfittare a pieno del loro contenuto di potassio, sarebbe bene scegliere patate biologiche da consumare con la buccia. 100 grammi di patate cotte al forno con la buccia contengono 535 milligrammi di potassio.

  1. Avocado.

Particolarmente ricco di potassio, l’avocado, che può essere consumato al naturale oppure all’interno di frullati e di salse per condire, contiene 485 mg di potassio per ogni 100 grammi di frutto.

  1. Zucchine.

100 grammi di zucchine contengono 264 milligrammi di potassio.

  1. Funghi.

I funghi, specie quelli bianchi, presentano un contenuto pari a 396 milligrammi di potassio ogni 100 grammi di alimento.

  1. Banane.

Le banane sono probabilmente il primo frutto che è richiamato dalla nostra mente nel momento in cui pensiamo al potassio. È bene dunque sapere che 100 grammi di banana contengono 385 milligrammi di potassio.

  1. Uvetta essiccata.

Un altro prezioso frutto essiccato è rappresentato dall’uvetta. 100 grammi di uvetta essiccata contengono, infatti, ben 864 milligrammi di potassio. L’uvetta può esserne dunque considerata un’ottima fonte e può essere trovata facilmente.

  1. Mandorle.

Tra la frutta a guscio più ricca di potassio troviamo le mandorle dolci, che ne presentano un contenuto di 780 milligrammi ogni 100 grammi.

CLICCA PER INGRANDIRE LA FOTO: