LA STAGIONALITÀ DEGLI ALIMENTI

Frutta e verdura la giusta stagione per ogni cosa

Compriamo prodotti di stagione e locali.

Mangiare verdure e frutta di stagione vuol dire rispettare l’armonia tra uomo e ambiente.

In base alle leggi della natura, gli animali si nutrono in maniera diversa secondo le stagioni e questo è importante per la conservazione della specie.

L’uomo, grazie alla tecnologia, può potenzialmente mangiare sempre ciò che vuole, anche senza rispettare la stagionalità dei cibi che porta in tavola; pure la specie umana, però, possiede ritmi biologici e seguirli aiuta a mantenersi sani. Rispettare i ritmi biologici vuol dire anche rispettare la stagionalità dei cibi che si scelgono e dunque mangiare frutta e verdure di stagione.

C’è poi anche una questione più ampia da non sottovalutare: mangiare verdure di stagione aiuta l’ambiente e l’economia, e questo, ancora una volta, si traduce in un vantaggio per l’uomo.

Verdure di stagione: più vitamine e meno chimica.

Soprattutto se si scelgono prodotti italiani o addirittura locali, impiegano poco ad arrivare sulle nostre tavole e mantengono, quindi, un contenuto più elevato di vitamine rispetto alle verdure che, fuori stagione, devono percorrere molta strada prima di raggiungerci.

Il contenuto di vitamine, infatti, non rimane sempre invariato e si riduce con il tempo; quindi più lontani siamo dalla raccolta, meno vitamine conterranno le verdure.

Se, poi, acquistiamo prodotti fuori stagione coltivati, in serra avremo probabilmente portato a casa anche un certo quantitativo di pesticidi; in genere, infatti, poiché per far crescere le verdure nelle serre, le temperature elevate non bastano, si fa spesso ricorso a un massiccio quantitativo di pesticidi e di altre sostanze chimiche.

Una buona abitudine è comunque sempre quella di scegliere verdure da agricoltura biologica, oltre che di stagione.

Verdura e frutta di stagione e varietà.

Uno dei principi più importanti di una dieta sana ed equilibrata è la varietà. Consumare frutta e verdura di stagione ci aiuta a rispettare questo principio. Se, infatti, ci nutrissimo sempre di ciò che la natura ci offre in una determinata stagione, seguiremmo un’alimentazione più sana e più varia; non mangeremmo le stesse verdure tutto l’anno e impareremmo a cambiare e a seguire quei ritmi naturali e biologici. Mangiare alimenti di stagione, infine, fa bene anche al palato: è, infatti, uno stimolo a provare sempre sapori e ricette diversi.